Domande frequenti

› Vi ho trovati su internet - offrite il servizio che sto cercando?

Il Centro di Aeroambulanza è un'azienda affermata per voli privati in aeroambulanza, rimpatri e trasporto pazienti. Grazie alla nostra pluriennale esperienza nell'organizzazione di voli in aeroambulanza su scala nazionale e internazionale, nonché di rimpatri, siamo in grado di offrirvi esattamente il servizio che fa a caso vostro. Questo significa che potete assegnarci incarichi che vanno dal trasporto sanitario fino a tutti i servizi che concernono il volo in aeroambulanza. Interveniamo in tutto il mondo e offriamo i nostri servizi in varie lingue. Dietro richiesta possiamo anche venire a trovarvi personalmente, per favorire lo svolgimento delle procedure sul posto e per realizzare la comunicazione diretta con medici e cliniche.

Assistenza rapida e senza burocrazia al tempo giusto sul posto giusto - e a prezzi onesti - è il nostro principio guida, al quale ci orientiamo per presentarvi in qualunque momento un'offerta personalizzata e con costi trasparenti. Non siamo un anonimo call-center: da noi potete parlare per 24 ore al giorno con un esperto organizzatore di rimpatrio sanitario, il quale sta personalmente al vostro fianco con consigli ed azioni. Perché per noi è importante assistervi personalmente nel migliore dei modi possibile.

› Qual'è il tempo minimo necessario per organizzare un rimpatrio sanitario?

I rimpatri possono essere eseguiti con un tempo di preparazione di un'ora, dato che possiamo disporre di uno staff di personale medico qualificato pronto all'intervento e dato che le nostre aeroambulanze sono strategicamente disposte in tutto il mondo. Se dovessero essere necessarie autorizzazioni particolari, realizziamo lo svolgimento rapido della procedura di autorizzazione. Per tutte le questioni pertinenti il trasferimento pazienti in aereo potete contattarci 24 ore al giorno, scegliendo tra varie possibilità di contatto: telefonicamente, via e-mail o tramite il nostro modulo di contatto. Per casi urgenti consigliamo sempre di chiamare. Non dovete temere di tenere occupata una linea di emergenza - siamo sempre a vostra disposizione.

› Da quali paesi ritirate i pazienti?

Seguendo il nostro motto "Aiutiamo in tutto il mondo", eseguiamo voli in aeroambulanza, rimpatri sanitari e voli di evacuazione in qualsiasi parte del globo. Che la nostra assistenza sia richiesta in Europa, Asia, Africa, Nord-, Centro- o Sudamerica o Australia/Nuova Zelanda, organizziamo voli in aeroambulanza e rimpatri su scala mondiale garantendo al tempo stesso i massimi standard di qualità sanitari.

› Come si assegna l'incarico per un volo in aeroambulanza?

Vi preghiamo dapprima di mettervi in contatto con noi, e per questo potete optare tra varie possibilità: ad esempio telefonicamente, via e-mail o tramite il nostro modulo di contatto. Saremo lieti di richiamarvi gratuitamente e senza impegno, al fine di chiarire tutte le questioni inerenti il trasporto malati ottimale e per redigere per voi un preventivo personalizzato scritto senza qualsiasi obbligo. Potete quindi valutarlo insieme alla vostra famiglia o ai vostri amici. Conserviamo intanto la corrispondenza necessaria. Non appena sono state completate tutte procedure di preparazione al volo, riceverete un'offerta scritta in cui sono fissati gli orari del volo, i punti d'incontro, gli orari in cui sarete venuti a prendere, ecc. Non appena avrete accettato la nostra offerta, inizieremo a pianificare il volo in aeroambulanza e ritiriamo tutte le autorizzazioni necessarie (ad es. autorizzazione al trasporto, all'atterraggio, ecc.). Potete saldare il costo del volo in aeroambulanza per bonifico bancario, con carta di credito o in contanti.

› Quanto costa un volo di salvataggio?

I costi per il salvataggio in aria dipendono da molti fattori, quali il percorso del volo, lo stato del paziente, lo stato di urgenza, il personale di accompagnamento, il trasporto a terra, ecc. . Siamo lieti di essere a vostra disposizione per 24 ore al giorno per il calcolo gratuito e senza impegno del prezzo esatto. Semplicemente, chiamateci in qualsiasi momento e non abbiate timore di tenere occupata la linea. Al contrario: siamo qui per aiutarvi.

› Chi decide se il paziente è in grado di volare?

La decisione sulla trasportabilità del paziente viene assunta esclusivamente dai nostri medici!

Dato che il medico di bordo si assumerà la responsabilità per il trasporto malati in aereo, sarà anche solo lui a decidere in merito alla trasportabilità di un paziente. I nostri medici di bordo possono vantare di un'esperienza pluriennale e di ampie conoscenze specialistiche nel settore voli sanitari e sono quindi le persone più adatte per valutare se il paziente può essere trasportato o meno. Naturalmente, in caso di incertezze il nostro medico si consulterà con i medici curanti e coinvolgerà anche i familiari del paziente per decisioni importanti.

Può succedere che un paziente venga giudicato come non trasportabile dai medici curanti dato che i medici a terra non vogliono assumere responsabilità per il trasporto in volo o perché temono di doverne rispondere. Spesso questo tipo di decisioni ha anche uno sfondo economico. Dato che la maggior parte delle aeroambulanze può essere dotata di equipaggiamento per la terapia intensiva, si trasportano con sicurezza in aereo anche pazienti in coma o che abbiano subito ictus o infarti. Non esitate quindi a contattarci – organizziamo tutto per portarvi in patria o presso la clinica di vostra scelta. Sempre conservando i massimi standard di qualità.

Il benessere del paziente è di massima priorità per tutti i trasporti, per cui tutte le missioni in aria vengono sempre preparate coscientemente. Oltre agli organizzatori del volo, anche i medici specializzati vengono coinvolti sin dall'inizio per l'organizzazione di ogni missione. Per venire incontro ai parenti del paziente e per assicurare la migliore assistenza medica possibile durante l'intero trasporto dell'ammalato sia in aereo che a terra, ci preoccupiamo di chiarire dettagliatamente tutte le questioni sanitarie e conduciamo, per quanto necessario, colloqui da medico a medico prima del volo.

› È la clinica a decidere sulla trasportabilità di un paziente?

No. La maggior parte dei medici che esercita in clinica non è a conoscenza delle possibilità inerenti l'assistenza per terapia intensiva a bordo di un'aeroambulanza, per cui si rifiuta spesso di assumerne la responsabilità affermando che il paziente non sia in condizioni di trasportabilità. Stante ai fatti: la decisione in merito alla trasportabilità viene assunta sempre ed esclusivamente dalla nostra sezione sanitaria. Se il paziente non viene giudicato trasportabile dalla clinica in cui è in cura, non siete obbligati ad accettare tale decisione - contattateci. Siamo lieti di aiutarvi a trovare la soluzione ottimale per ogni situazione.

› I medici dell'ospedale ci obbligano ad esonerarli da qualsiasi responsabilità mediante dichiarazione. Che fare?

Se i nostri medici hanno giudicato trasportabile il paziente prima del volo, potete affidarvi alla loro esperienza e sottoscrivere una tale dichiarazione, per uscire a propria responsabilità dall'ospedale che vi tiene in cura. I nostri medici di bordo possono vantare di esperienza pluriennale e di ampie conoscenze specialistiche nel settore voli sanitari e sono quindi le persone più adatte per valutare se il paziente può essere trasportato o meno. E grazie all'equipaggiamento da terapia intensiva disponibile in rimpatri e voli in aeroambulanza siamo in grado di trasportare in sicurezza e per tutto il mondo anche pazienti da terapia intensiva in condizioni aggravate.

› La clinica si rifiuta di dimettere il paziente. Cosa possiamo fare?

Nella maggior parte dei casi, nessuno può essere trattenuto in ospedale contro la propria volontà, questo vale per quasi tutti i paesi. Tuttavia succede che la clinica non si dimostri cooperativa nei vostri confronti e che renda apparentemente impossibile il volo in aeroambulanza ponendo barriere linguistiche o mediante l'assenza di impegno da parte del personale sul posto. In questi casi potete insistere per essere dimessi, eventualmente facendo presente la propria responsabilità. Se la clinica oppone ancora resistenza, contattateci in qualunque ora: anche in situazioni complesse interveniamo rapidamente e orientati verso l'obiettivo di un trasporto malati individuale realizzato su misura per il paziente.

› La clinica non rilascia rapporto medico nonostante ne abbiamo fatto richiesta. È legale?

No, nella maggior parte dei paesi del mondo è consuetudine consegnare in tempi brevi al paziente o ai suoi famigliari la documentazione relativa all'attuale stato di salute dell'ammalato. Se la clinica si rifiuta di rilasciare un rapporto medico o la documentazione di dimissione, è utile insistere affinché siano rispettati i propri diritti legali. Se dal vostro impegno non emergono risultati, contattateci al fine di elaborare insieme una soluzione. Alle volte ai medici curanti manca semplicemente il tempo, a causa del loro elevato carico di lavoro. In questi casi sono utili - e spesso anche sufficienti - i colloqui da medico a medico con i nostri medici di bordo.

› La clinica curante non collabora - cosa posso fare?

Può succedere che la clinica si rifiuti di rilasciare la documentazione medica o di dimettere il paziente a causa della presunta inadeguatezza al trasporto. Le ragioni per tali decisioni sono molteplici: oltre ad aspetti finanziari, spesso è anche la refrattarietà dei medici curanti davanti alla responsabilità a giocare un ruolo importante. Ma tali preoccupazioni sono immotivate: dato che il nostro medico di bordo si assumerà la responsabilità per il trasporto malati in aereo, sarà anche solo lui a decidere in merito alla trasportabilità di un paziente. I nostri medici di bordo possono vantare di esperienza pluriennale e di ampie conoscenze specialistiche nel settore dei voli sanitari e sono quindi le persone più adatte per valutare se il paziente può essere trasportato o meno. Parlatene con noi: siamo sempre disposti a realizzare il vostro volo in aeroambulanza verso casa o la vostra clinica preferita – insieme giungeremo sempre ad una soluzione.

› Chi ci aiuta a comunicare con cliniche e medici?

Dato che disponiamo di personale multilingue e che abbiamo parlanti madrelingua anche per lingue più rare, siamo sempre al vostro fianco per la comunicazione con le relative cliniche. All'occorrenza possiamo inviare anche un interprete adeguato o un medico plurilingue che vi assiste personalmente sul posto, in tutto il mondo.

A seconda dell'area linguistica da raggiungere, inseriamo nel progetto personale internazionale per i voli in aeroambulanza, al fine di assicurare per la maggior parte dei casi la possibilità della comunicazione diretta con tutte le persone coinvolte.

› Quali documenti sono necessari per un volo in aeroambulanza?

Il benessere e la sicurezza sanitaria del paziente per noi sono sempre al primo posto, per cui avvieremo l'organizzazione di un volo in aeroambulanza anche se non dovessimo avere ancora a disposizione tutti i documenti. Questi possono essere inoltrati successivamente – anche a brevissimo termine. Per cui l'assenza di un qualche documento per noi non rappresenta un ostacolo per il rimpatrio in aereo.

Per voli in aeroambulanza e rimpatri dall'estero occorrono solamente (ma non necessariamente), oltre a titoli di viaggio come passaporti e visti, anche rapporti medici della clinica curante. I rapporti medici in lingua straniera possono essere letti preventivamente al volo in aeroambulanza direttamente dai nostri medici plurilingue o all'occorrenza possono anche essere tradotti.

› Possiamo farci accompagnare da un parente nel volo in aeroambulanza?

Per quasi tutti i trasporti di malati in aereo è possibile che almeno un parente o conoscente del paziente lo accompagni in volo. A seconda del velivolo di aeroambulanza impiegato e delle condizioni di salute del paziente, è possibile che il volo in aeroambulanza sia accompagnato anche da più persone con bagaglio voluminoso. Saremo lieti di elaborare per voi una soluzione di trasporto realizzata su misura al vostro particolare caso e siamo a vostra disposizione per essere contattati 24 ore su 24.

› Il paziente può portare bagagli nel volo in aeroambulanza?

Nel caso di rimpatri e di altri voli sanitari è sempre possibile portare con sé il bagaglio a mano. Il trasporto di ulteriori bagagli dipende dalle dimensioni del velivolo di aeroambulanza impiegato: nella maggior parte dei jet ambulanza, a causa dell'ampio equipaggiamento medico è possibile trasportare solo un bagaglio a mano per passeggero. In caso di voli con jet ambulanza di dimensioni maggiori, lo spazio per i bagagli è notevolmente maggiore. Oltretutto: sta a voi la scelta dell'aereo di soccorso e siete liberi di prenotare un'aeroambulanza più grande, se intendete portare molti bagagli. Siamo a vostra disposizione per qualsiasi domanda inerente il trasporto bagagli in aeroambulanze e rimpatri.

› È possibile trasportare una sedia a rotelle?

Questo dipende dalle dimensioni del velivolo di aeroambulanza impiegato e naturalmente anche dalla sedia a rotelle. Modelli di sedia a rotelle piccoli e ripiegabili solitamente non sono un problema, ma devono essere sempre dichiarati a priori. Modelli elettrici più ingombranti o sedie con alimentazione a batteria, a causa delle loro dimensioni e del peso notevole, solitamente possono essere trasportati solo a bordo di una grande aeroambulanza.

› Barriera linguistica – non parliamo la lingua che si parla in ospedale.

In caso di barriere linguistiche sul posto, ad esempio se non riuscite ad ottenere le informazioni in merito allo stato del paziente, la nostra centrale sarà lieta di assistervi. Conduciamo quindi colloqui da medico a medico nella rispettiva lingua e ricaviamo per voi le informazioni mediche, che per l'organizzazione di un rimpatrio sono spesso sufficienti. Siamo inoltre in grado di mettere un interprete a vostra disposizione o di inviare un medico di bordo plurilingue, il quale può comunicare con i medici del posto per farsi personalmente un quadro del vostro stato di salute. Fatecelo sapere già dal primo momento in cui pianificate un trasporto dell'ammalato, affinché possiamo porre al vostro fianco del personale medico che abbia padronanza della madrelingua del paziente. Oltre a tutte le lingue europee, copriamo anche vari dialetti arabi.

› Che lingua parlano i medici di bordo?

Al fine di consentire la comunicazione diretta a bordo dell'aeroambulanza ci impegniamo sempre di mettere insieme uno staff medico che abbia padronanza della madrelingua del paziente. Oltretutto ciò contribuisce notevolmente al benessere nel corso dell'intero volo in aeroambulanza e rafforza la fiducia del paziente.

› Posso farmi accompagnare dal mio medico di fiducia nel volo in aeroambulanza?

L'accompagnamento in viaggio del vostro medico di fiducia, secondo le condizioni sanitarie generali, è sempre possibile. Il medico di fiducia non sostituisce tuttavia la squadra medica di bordo altamente specializzata di un'aeroambulanza.

› Desidero farmi curare all'estero. Potete aiutarmi con l'organizzazione del trattamento e del trasporto sanitario?

Naturalmente. Siamo lieti di aiutarvi con l'organizzazione dell'intero soggiorno: sin dal primo contatto con la clinica desiderata e il disbrigo delle formalità fino all'organizzazione del volo in aeroambulanza e dei trasporti a terra. Dietro richiesta, vi offriamo un'assistenza completa durante la vostra permanenza in clinica. Siamo anche lieti di porre al vostro fianco personale esperto e plurilingue al fine di realizzare il vostro trattamento sanitario estero nel modo più confortevole e semplice possibile.

› Chi accompagna il paziente all'aeroporto?

Con l'impiego di un elicottero di soccorso non occorre il trasporto all'aeroporto per vie di terra, dato che un'eliambulanza può atterrare direttamente sulla clinica o nelle sue immediate vicinanze. A causa delle distanze, nella maggior parte dei casi impieghiamo velivoli di aeroambulanza per il trasporto malati. Quindi sorge la questione del trasporto del paziente verso l'aeroporto. Ci curiamo sempre di un trasporto a terra qualificato in autoambulanza o veicolo di soccorso, che accompagni il paziente fino all'aeroambulanza in attesa. Per tutti i nostri rimpatri offriamo un trasporto malati completo ai sensi del nostro principio "da letto a letto". Se tuttavia preferite occuparvi personalmente dei trasporti a terra, li lasciamo a voi e vi assistiamo con piacere nello svolgimento.

› Chi si occupa del trasporto delle persone di accompagnamento?

Nella maggior parte dei casi, le persone che si sono prenotate per accompagnare il volo possono accompagnare anche l'autoambulanza o il veicolo di soccorso. Se ciò non dovesse reputarsi possibile, ci preoccupiamo naturalmente anche per possibilità di trasporto adeguate da o verso un aeroporto per le vostre persone di accompagnamento.

› Con che tipo di aereo si eseguono voli in aeroambulanza?

Selezioniamo l'aeroambulanza adatta al vostro trasporto dell'ammalato sempre secondo la massima, che garantisca il miglior trattamento possibile del paziente. Inoltre giocano un ruolo importante nella scelta del velivolo anche il percorso di volo, la quantità di persone di accompagnamento e l'economicità.

Ci serviamo di vari velivoli di aeroambulanza, che dispongono di autonomia sufficiente e alte velocità per essere impiegati in voli di aeroambulanza e rimpatri su percorsi di breve, medio e lungo raggio. Si impiegano spesso jet ambulanza modello Learjet 31, Learjet 35, Learjet 35A, Learjet 36, Learjet 45 e Learjet 55 o 60. Impieghiamo inoltre modelli di jet ambulanza come Citation CJ2, CJ3, CJ4, Citation Bravo, Citation Sovereign, Citation Mustang, Challenger, Hawker, Embraer Phenom e Gulfstream 100. Oltre a queste aeroambulanze, per voli con molte persone di accompagnamento ci serviamo di aerei della marca Dornier e per trasporto pazienti VIP di jet ambulanza della Boeing (BBJ) o di altri modelli noti di altri produttori.

Su tratte aeree brevi, le aeroambulanze a turboelica possono rappresentare un'alternativa conveniente. Aerei sanitari di questo tipo, come ad esempio il King Air 90, King Air 200 o Cheyenne III A, possono atterrare su aviosuperfici prossime all'obiettivo anche su piste di atterraggio eventualmente corte. Questi ci consentono di abbreviare i tempi di trasporto totali. Dopo esserci consultati con voi, possiamo impiegare aeroambulanze a turboelica, se ciò pare sensato e se voi preferite questa soluzione.

Oltretutto: vi offriamo la scelta e potete, per quanto possibile tecnicamente, selezionare il vostro modello di aereo preferito. Siamo lieti di consigliarvi nella scelta dell'aeroambulanza adeguata tenendo presente fattori come il volume dei bagagli delle persone di accompagnamento, percorso di volo, condizioni di salute del paziente, ecc.

› Posso scegliere personalmente il tipo di aereo?

Si. Avete la scelta e potete decidere voi stessi quale aeroambulanza debba essere impiegata per il vostro rimpatrio. Potete selezionare la vostra aeroambulanza preferita tra i numerosi modelli di jet ambulanza e turboeliche – ovviamente rispettiamo il vostro desiderio e vi consigliamo nella scelta. Sempre tenendo presente fattori come il volume dei bagagli delle persone di accompagnamento, percorso di volo, condizioni di salute del paziente, ecc.

› Che tipo di personale accompagna il volo in aeroambulanza?

La maggior parte delle aeroambulanze è dotata di equipaggiamento per terapia intensiva e offre la possibilità di adattare l'equipaggiamento medico allo stato del paziente. Ovviamente ogni missione sarà eseguita da due piloti e sarà accompagnata da una squadra medica altamente specializzata.

› Che tipo di assistenza sanitaria è presente nell'aeroambulanza?

A seconda del modello, le aeroambulanze dispongono di equipaggiamento per terapia intensiva, che per ogni aeroambulanza viene adattato a priori alle esigenze individuali del paziente. In questo modo siamo in grado di svolgere in sicurezza e rapidamente anche i trasporti per terapia intensiva più complessi.

La dotazione standard di un jet ambulanza comprende tra l'altro il seguente equipaggiamento sanitario:

  • Lifeport Intensive Care Unit con materassino a depressione e sistema di carico del paziente
  • Serbatoio di ossigeno centrale (min. 6000 litri) & serbatoio supplementare opzionale
  • Monitor multiparametrico per terapia intensiva
  • Defibrillatore esterno automatico/con monitor
  • Ventilatore per terapia intensiva per schemi di respirazione complessi
  • Emogasanalizzatore portatile
  • Telefono satellitare per la comunicazione intercontinentale

Questo elenco è solo un esempio – la nostra sezione sanitaria adatta preventivamente la composizione dell'equipaggiamento medico supplementare individualmente in dipendenza del quadro clinico del paziente.

› La mia assicurazione copre la spesa del trasporto malati?

Questa domanda ci viene posta molto spesso e non esiste risposta affidabile, dato che l'assicuratore decide individualmente. In alcuni casi viene coperta l'intera spesa del trasferimento pazienti in aereo, in altri casi si effettua un rimborso parziale della spesa totale. Possiamo chiarire in un colloquio personale con voi le possibilità di una copertura assicurativa della spesa.

› Devo essere socio?

No. Qui non esiste appartenenza a società. Eseguiamo voli a prescindere da coperture contrattuali e realizziamo voli in aeroambulanza in tutto il mondo se:

  • Non avete assicurazione
  • La vostra assicurazione è contraria
  • La trasportabilità viene valutata diversamente dai nostri medici
  • Intendete farvi trasferire dietro desiderio proprio

› Condizioni speciali per partner commerciali

Se siete interessati ad una collaborazione a lungo termine nel campo dei voli in aeroambulanza intercontinentali, la nostra sezione per partner commerciali è sempre a vostra disposizione per un colloquio. Collaboriamo già con medici rinomati, numerose cliniche di vari paesi in rapporti contrattuali fissi. Contattateci e troveremo insieme una soluzione individuale.