Volare con instabilità della colonna cervicale

Difficile per le persone che non ne soffrono comprendere quanto siano pesanti le limitazioni imposte da un’instabilità della colonna cervicale. Una connessione tra la testa e la colonna vertebrale insolitamente mobile – ad esempio a causa della sindrome di Ehlers-Danlos, una malattia del tessuto connettivo – può determinare una compressione del midollo spinale, di vari nervi o vasi sanguigni o una pressione sul tronco encefalico. Tra le conseguenze figurano mal di testa, dolori al collo, vertigini, disturbi della parola, della vista o della memoria. Spesso ne sono precocemente colpiti giovani adulti, per i quali la qualità di vita risulta significativamente ridotta. Poiché la diagnosi di instabilità della colonna cervicale non è sempre facile, alla sofferenza fisica si aggiungono spesso perplessità e frustrazione perché i medici brancolano nel buio.

Donna con tutore per il collo dal medico

Per le persone che soffrono di instabilità della colonna cervicale, anche i viaggi in aereo celano rischi per la salute. Già nei casi relativamente lievi le forze che agiscono sulla colonna cervicale, specialmente durante il decollo e l’atterraggio, possono determinare nuovi sintomi o aggravare problemi esistenti. Per questo sui voli di linea molte persone che soffrono di questo disturbo indossano un collare a sostegno di collo e testa. Inoltre, quando si prende un volo, le sollecitazioni non mancano: prolungate permanenze in piedi o lunghe camminate in aeroporto, ressa di gente, bagagli pesanti, tutto può rendere il viaggio aereo un’esperienza estremamente spiacevole. In tale contesto, spesso il servizio di mobilità dell’aeroporto può perlomeno dare un po’ di sollievo, ad esempio trasportando il passeggero fino all’aeromobile su una sedia a rotelle.

Quando un volo di linea è impossibile

Nei casi gravi accertati di «instabilità della colonna cervicale» si può arrivare a escludere del tutto l’ipotesi di un volo di linea, ad esempio se la pressione sul tronco encefalico può rendere insopportabili anche stimoli esterni minimi, come la luminosità o il rumore. Anche le vertigini e i dolori possono essere così forti da rendere impossibile un volo di linea. A ogni modo, in casi così gravi i viaggi di piacere sono fuori questione. Tuttavia, la malattia può essere trattata, ad esempio con un’operazione di stabilizzazione della colonna cervicale, eventualmente eseguita solo da pochi specialisti difficili da raggiungere se non in aereo.

È risaputo che molti pazienti europei decidono di recarsi a Barcellona per sottoporsi a un trattamento chirurgico che consiste nel fondere la prima e la seconda vertebra cervicale. In questo modo la colonna cervicale è meno mobile e, in caso di evoluzione positiva, si arriva a un miglioramento significativo dei disturbi.

Trasporto malati con aeroambulanza

Bombardier Learjet 35

In questi casi, un trasporto con l’aeroambulanza può essere la soluzione: qui tutto è adattato per proteggere la testa e la colonna vertebrale e consentire così al paziente di essere trasportato in modo sicuro dal punto di vista medico. Un medico di volo esperto si assume la responsabilità del paziente a bordo, occupandosi del suo benessere insieme a un/un’ infermiere/a. Se lo si desidera, un familiare può accompagnarlo durante il volo, non ci sono altri passeggeri. Ciò consente al viaggiatore di non essere inutilmente disturbato, evitando gli inconvenienti associati a un volo di linea regolare.

Anche dal punto di vista medico, tutto è perfettamente curato: l’attrezzatura a bordo fornisce condizioni simili a quelle di una moderna unità di terapia intensiva ed è specificamente adattata prima del volo per trasportare il passeggero malato. L’equipaggio medico si occupa di un solo paziente durante tutto il volo ed è quindi immediatamente disponibile, in caso di necessità.

Un altro vantaggio che offrono le aeroambulanze è la loro enorme flessibilità, poiché possono essere pronte per l’uso proprio nel momento auspicato, anche con un preavviso estremamente breve, se la situazione lo richiede. A tal fine, i jet ambulanza non sono legati ai grandi aeroporti internazionali e possono decollare e atterrare anche in aeroporti più piccoli. Questo permette di prelevare i pazienti nelle immediate vicinanze del luogo in cui si trovano e di ridurre al minimo i problemi del trasporto via terra.

Quanto costa un volo sanitario?

Solo poche compagnie di assicurazione coprono i costi di un volo sanitario all’estero. Tuttavia, vale sempre la pena contattare la propria assicurazione sanitaria e discutere le possibilità di copertura totale o almeno parziale dei costi.

Soprattutto se il volo sanitario deve essere pagato di tasca propria, i pazienti e i loro familiari di solito vogliono sapere esattamente quali saranno i costi. Poiché questi costi devono essere calcolati individualmente, in questa sede possiamo solo spiegare quali fattori sono inclusi nel nostro calcolo.

  • La distanza da coprire influisce sul costo del personale e del carburante, ma può anche influire sui costi associati ai permessi di atterraggio e di sorvolo, dunque è uno dei fattori più importanti.
  • Le esatte condizioni di salute del paziente influiscono sulle misure mediche necessarie da adottare durante il volo sanitario, che a loro volta influiscono sul prezzo del volo.
  • Se più di un accompagnatore deve salire a bordo dell’aeroambulanza, in genere si rende necessario un aeromobile di dimensioni maggiori, più costoso rispetto ai modelli più piccoli.
  • Anche la disponibilità di aerei adatti nel giorno auspicato per il volo influisce sul prezzo: maggiore è il lead time e la flessibilità temporale complessiva, più conveniente sarà il volo.

Se volete avere un prezzo indicativo affidabile per il vostro caso, non esitate a contattarci: saremo lieti di discutere la vostra situazione e calcolare i costi per voi senza impegno.

Quali sono i vantaggi del Centro di Aeroambulanza?

Potete contare sulla nostra esperienza pluriennale. Abbiamo già portato a destinazione numerosi pazienti affetti da instabilità della colonna cervicale in modo sicuro, permettendo loro di essere curati dai migliori specialisti. Grazie alla nostra rete internazionale, possiamo offrirvi un volo sanitario per ogni tratta aerea. Anche il coordinamento con la clinica che accoglie il paziente all’estero funziona senza problemi grazie al nostro team multilingue.

Per ridurre al minimo le difficoltà del passeggero, gli offriamo la nostra assistenza "da letto a letto". Preleviamo il nostro passeggero con un’ambulanza nel luogo in cui si trova e lo portiamo in aeroporto, direttamente all’aeroambulanza in attesa. Un’ambulanza attende anche all’arrivo del volo e porta il paziente all’ospedale di destinazione. Naturalmente coordiniamo tutti gli orari di prelevamento e di trasferimento del paziente, evitando così inutili ritardi.

Avete altre domande?

Se desiderate conoscere maggiori dettagli sulle modalità d’esecuzione di un volo sanitario, Vi consigliamo di dare un’occhiata alle nostre FAQ.

Torna alla pagina iniziale