Trasporto pazienti in ambulanza

Quando si deve organizzare un’operazione di trasporto pazienti in ambulanza, bisogna tenere conto di molti fattori, per consentire al malato uno spostamento confortevole e sicuro.

Il primo passo da fare è scegliere il giusto mezzo di soccorso, in modo da raggiungere la destinazione desiderata facilmente e senza incorrere in ostacoli o ritardi. In molti casi, infatti, la velocità del trasferimento sanitario gioca un ruolo fondamentale, specialmente per quanto riguarda quei pazienti in condizioni di salute delicate, che non possono affrontare viaggi troppo lunghi.  Molte persone pensano che lo spostamento via terra sia più sicuro rispetto al trasferimento di un malato in aereo: in realtà, in molti casi, l’aeroambulanza è da preferire all’autoambulanza, per diversi motivi che vedremo insieme.

Trasporto pazienti in ambulanza

Trasferimento di un paziente: aeroambulanza o autoambulanza?

Se andiamo ad analizzare attentamente pro e contro del trasferimento su aeroambulanza e autoambulanza, possiamo affermare con sicurezza che i vantaggi dell’aeroambulanza sono senz’altro maggiori.

La prima cosa da tenere in considerazione, quando si esegue un rimpatrio sanitario o il trasporto di un paziente in ambulanza, è la tempistica dell’intero spostamento. A questo proposito, l’aereo è senz’altro il mezzo più veloce, grazie anche ai rapidissimi tempi di di preparazione del volo.

La nostra società riesce ad organizzare un volo sanitario in poche ore, proprio per permettere al malato di poter arrivare in tempi brevi alla clinica di destinazione. Soprattutto in caso di lunghe distanze da percorrere, effettuare l’intero viaggio via terra su di un’autoambulanza, potrebbe voler dire trascorrere molte ore su strada. In particolare in caso di traffico intenso o di incidenti lungo il percorso, i tempi di trasporto si allungherebbero notevolmente, mettendo a rischio la salute del paziente da trasferire.

Altro fattore da considerare è l’attrezzatura medica presente su di un aereo sanitario, in quanto alcuni pazienti necessitano di equipaggiamento medico specifico, in grado di monitorare le funzioni vitali e di garantirgli cure equiparabili a quelle di un reparto di terapia intensiva.

Le aeroambulanze sono dotate di attrezzature ospedaliere all’avanguardia, capaci di prestare le cure necessarie anche a malati in condizioni critiche. Questo, unito alla velocità di un trasporto malati in aereo, rende l’aeroambulanza un mezzo decisamente più sicuro rispetto all’autoambulanza.

Trasferimento sanitario in ambulanza di un paziente

Eseguire il trasferimento sanitario in ambulanza di un paziente richiede precisione e professionalità. La salute del malato da trasportare è sempre al centro dell’intera operazione, sia che si utilizzi un’aeroambulanza, che un’autoambulanza.

Il nostro servizio informazioni è attivo 24 ore su 24, per consigliarvi e guidarvi su come organizzare lo spostamento del vostro caro in totale sicurezza. Per facilitarvi nell’utilizzare al meglio tutti i vantaggi del servizio di rimpatrio sanitario in aereo, vi aiuteremo a valutare il miglior aeroporto da utilizzare per il decollo e per l’atterraggio, mettendo a vostra completa disposizione i nostri mezzi di soccorso per raggiungerlo. Provvederemo inoltre a noleggiare tutto il materiale sanitario e le attrezzature medicali necessarie al volo, grazie alla consulenza dei nostri medici esperti, che avranno il compito di accompagnare il malato per l’intera tratta aerea.

Se si sceglie invece di effettuare lo spostamento del malato su autoambulanza, sarà nostra premura mettervi a conoscenza di tempistiche di viaggio stimate ed eventuali possibili imprevisti da mettere in conto, da valutare insieme nel dettaglio al fine di salvaguardare al massimo la salute del paziente.

Contattateci in qualsiasi momento

Vi invitiamo a rivolgervi al nostro personale esperto in ambito di trasporto pazienti in ambulanza, per un consulto gratuito e personalizzato, che vi aiuterà a decidere in serenità, mettendo sempre al primo posto la vostra salute o quella dei vostri cari. Prendete contatto:

Torna alla pagina iniziale