Trasporto aereo medicalizzato

Il trasporto aereo medicalizzato rappresenta la miglior soluzione per poter trasferire un malato sulle grandi distanze, senza mettere a rischio la sua salute, in sicurezza e velocità.

Gli aerei sanitari, infatti, sono dei jet attrezzati come una vera sala di terapia intensiva, in grado di percorrere molti chilometri, garantendo un’assistenza medica continua e qualificata al paziente a bordo.

Trasporto aereo medicalizzato

Anche in caso di trasporto neonatale - STEN, l’aeroambulanza si rivela un mezzo di prima scelta, molto adatto a preservare la salute dei pazienti più piccoli, che necessitano di essere trasferiti in tempi brevi verso cliniche di elevata specializzazione.

Per gestire un trasporto aereo medicalizzato servono massima esperienza, capacità di organizzazione e grande competenza nel settore, per questo motivo la pianificazione di un volo sanitario deve essere sempre affidata a personale esperto, pronto ad affrontare qualsiasi imprevisto.

Trasporto aereo medicalizzato: come si svolge?

Viaggiare su di un aereo medicalizzato per trasporto malati, significa venire costantemente monitorati da personale medico e infermieristico di alto livello, che si concentrerà sul malato da trasferire, dedicandosi esclusivamente a quest’ultimo.

Appositi mezzi di soccorso via terra, con medico a bordo, accompagneranno il malato fino all’aeroporto, permettendogli di usufruire della  comoda assistenza da letto a letto. Il paziente verrà scortato poi fino alla fine del volo, dove troverà ad attenderlo un’altra ambulanza che lo porterà direttamente alla clinica o alla struttura desiderata.

In caso di rimpatrio sanitario che prevede il rientro presso la propria abitazione, il mezzo di soccorso porterà il paziente fino a casa, dove i medici e gli infermieri provvederanno alla sua sistemazione.

Trasporto aereo medicalizzato: pianifiacazione

Nella pianificazione di un volo sanitario bisogna tenere conto di molti fattori, tra cui la  distanza degli aeroporti utilizzati, la posizione della clinica da raggiungere rispetto a essi, nonché le condizioni cliniche del paziente e le apparecchiature elettromedicali necessarie, il numero degli accompagnatori e la quantità di bagagli da trasportare.

Attraverso tutti questi parametri, potrà essere stabilito sia il tipo di velivolo da impiegare, sia il costo dell’intero volo medico in aeroambulanza. 

Trasporto aereo medicalizzato: documentazione necessaria

Solitamente è la clinica di provenienza a fornire la documentazione medica necessaria al trasporto aereo medicalizzato.

Cartella clinica, ultime analisi, certificati e referti medici rilasciati dagli specialisti che hanno in cura il paziente, sono senz’altro di grande aiuto nella pianificazione di un volo sanitario assistito. Ove ciò non avvenga, i medici addetti al trasporto in aeroambulanza sono in grado di procurare la modulistica necessaria, che potrà essere compilata con i dati clinici del paziente.

In caso di malattie lievi o leggere inabilità, non si rivela essenziale la presenza di una richiesta scritta per mano di un medico, ma sono spesso sufficienti le indicazioni dei familiari e/o del paziente stesso.

Nell’eventualità che la clinica dove è ricoverato il malato non sia d’accordo al trasporto malati in aereo, saranno i medici di bordo a contattare gli specialisti dell’ospedale, sincerandosi dell’effettiva idoneità al trasporto del paziente sotto la propria responsabilità.

Contattateci

In caso di dubbi o domande in merito al trasporto aereo medicalizzato, vi invitiamo a contattarci con fiducia, saremo lieti di aiutarvi e di rispondere a tutte le vostre richieste. Prendete contatto: 

Torna alla pagina iniziale