Idoneità al trasporto

Durante la preparazione del volo per il trasporto medicalizzato, potrebbe essere necessario risolvere la questione dell’idoneità al trasporto del paziente. Molto spesso infatti non è chiaro chi sia a doversi occupare di questa pratica. Molti si rifanno quindi alle informazioni fornite dai medici presenti nella struttura di cura del paziente in questione. Soprattutto all’estero la barriera linguistica risulta difficile da superare per i pazienti e i loro familiari, che si vedono quindi rassegnati di fronte all’impossibilità di avere una comunicazione fluida con il personale medico della clinica estera. Ed è soprattutto in caso di eventuale idoneità al trasporto per pazienti in terapia intensiva che le opinioni dei singoli medici curanti divergono, dal momento che questi ultimi si sentono spesso responsabili non solo del complesso clinico per cui operano, ma anche del trasporto del paziente tramite aereo o elicottero.

L’idoneità al trasporto di un paziente deve essere acclarata nei seguenti casi:

  1. Laddove i medici curanti la mettessero in dubbio
  2. Laddove i familiari non fossero sicuri in merito al trasferimento
  3. Laddove l’assicurazione del paziente organizzasse o rifiutasse il trasporto
  4. Laddove noi stessi decidessimo di stimare gli eventuali rischi legati al trasporto

La prima situazione si verifica spesso quando i familiari vogliono occuparsi personalmente del trasferimento del paziente, sul quale tuttavia il personale medico nutre dei dubbi; nel secondo caso si tratta della possibilità di valutare il trasporto medicalizzato su richiesta dei familiari, mentre nel terzo caso è necessario sincerarsi della necessità di un trasporto medicalizzato o meno. Indipendentemente dal tipo di situazione che si verifica, i nostri servizi sono sempre a disposizione: il nostro personale medico di bordo vanta un’esperienza pluriennale ed è in grado di stimare l’eventuale idoneità al trasporto dei pazienti: solo ed esclusivamente il medico a bordo risponde del servizio di cura forniti al paziente. In numerosi casi il trasporto viene comunque discusso privatamente nel dettaglio con i familiari del paziente in questione relativamente agli eventuali rischi e alla gestione degli stessi. Anche in caso di rischio elevato è opportuno che i medici curanti e i familiari valutino effettivamente se il rischio del trasferimento può essere corso o se risulta più adeguato rinunciare al trasporto del paziente.

Idoneità al trasporto

I veicoli aerei possono essere dotati di tutta l’attrezzatura medica intensiva necessaria, in modo tale da poter garantire voli medicalizzati sicuri e in brevi tempi. La decisione relativa all’idoneità al trasporto di un determinato paziente non spetta al dottore curante bensì al medico di bordo. Per questo motivo è auspicabile attenersi al parere del personale di bordo anche nel momento in cui non corrispondesse all’opinione del medico curante. Il nostro consiglio è quello di non prendere una decisione negativa in merito al trasporto medicalizzato senza essersi rivolti al medico di bordo. Questo servizio è disponibile a seguito di una richiesta senza impegno presentata presso l’ufficio competente per i trasporti medicalizzati.

Contattateci

Desiderate una consulenza personale, oppure un'offerta gratuita e non vincolante? Il nostro staff è a vostra disposizione, 24 ore su 24. Contattateci: 

Torna alla pagina iniziale